Per approfondire

Prendersi cura delle persone con umanità e competenza. Bilancio sociale 2018

La Casa Madonna dell’Uliveto nasce per quelle situazioni in cui l’assenza di rete familiare, la presenza di sintomi non controllabili al domicilio, il bisogno di un periodo di sollievo per i familiari (intesi come persone significative caregivers) rendono impossibile la permanenza a casa. Con l’obiettivo di offrire un’altra ‘Casa’, dove abitudini e quotidianità di ogni paziente siano il più possibile mantenute così come le relazioni.

"Il libro dell'incontro" - Il dialogo tra Agnese Moro e Franco Bonisoli (ex BR) alla Casa Madonna dell'Uliveto

Nell’ambito della rassegna Phos Hilaron 2018/2019, pubblichiamo l’audio dell’incontro tra  Agnese Moro giornalista e figlia di Aldo Moro, e Franco Bonisoli, ex membro delle Brigate Rosse, entrambe ospiti della Casa il 19 maggio scorso.  La testimonianza reale di un dialogo possibile tra vittime e responsabili della lotta armata degli anni ’70. In formato pdf un estratto dal romanzo “Ragazzi di vita” di Pier Paolo Pasolini che ha aperto l’incontro. 

Il libro dell’incontro

"Non solo biotestamento. Una buona legge 'buona'". Intervento della bioeticista Ludovica De Panfilis

Per il percorso di etica politica “Possiamo essere cittadini consapevoli?” promosso dal nostro Centro di Formazione, pubblichiamo l’intervento di  Ludovica De Panfilis, bioeticista e ricercatrice Phd Reggio Emilia, che ci invita a riflettere sulla nuova legge relative alle Disposizioni anticipate di trattamento, che sancisce il diritto dei cittadini a scegliere consapevolmente in materia di cura e salute. 

Non solo biotestamento

"Come ci possiamo educare a un consenso consapevole". Intervento del Prof. Ivo Lizzola.

Per il percorso di etica politica “Possiamo essere cittadini consapevoli?” promosso dal nostro Centro di Formazione, pubblichiamo l’intervento di  Ivo Lizzola, docente di Pedagogia speciale e marginalità presso l’Università di Bergamo, che ci invita a comprendere il concetto di ‘consenso informato’ alla luce di un paradigma relazionale della cura che integri vulnerabilità e dignità. Accompagna il file audio anche uno contributo scritto che con piacere condividiamo. 

Come ci possiamo educare a un consenso consapevole

"Disinformazia" come la rete cambia la comunicazione politica. Intervento di Francesco Nicodemo

Per il percorso di etica politica “Possiamo essere cittadini consapevoli?” promosso dal nostro Centro di Formazione, pubblichiamo l’intervento di  Francesco Nicodemo, esperto di informazione tradizionale e digitale, che ci accompagna, in maniera chiara e illuminante, a capire le trasformazioni e le sfide che i social media pongono alla comunicazione, compresa quella politica. 

Disinformazia

"La mediatizzazione, come i media orientano il discorso e l'agenda politica oggi". Intervento del Prof. Massimiliano Panarari

Per il percorso di etica politica “Possiamo essere cittadini consapevoli?” promosso dal nostro Centro di Formazione, pubblichiamo l’intervento di  Massimiliano Panarari, docente di Comunicazione politica all’Università LUISS di Roma ed editorialista de La Stampa, che ci accompagna a comprendere come l’avvento dei new media stia cambiando il legame tra opinione pubblica, consenso e rappresentanza politica.  

La mediatizzazione

La cura rigenera bellezza - Hospicenews ed. 2018

La bellezza e il nostro rapporto con essa è senza dubbio un filo che percorre tutta l’esistenza umana, del resto come scriveva Stendhal “la bellezza è una promessa di felicità”. Quale promessa felice è possibile intravedere all’interno di una struttura che accoglie malattia, sofferenza, paura e fine della vita?

Assumere il limite nelle situazioni di cura

Dal percorso per cittadini/e “So-stare nel limite” promosso dal Centro di Formazione Madonna dell’Uliveto nel 2018, l’intervento dell’infermiera della Casa Francesca Bonacini insieme alla testimonianza di due familiari. 

Assumere il limite nelle situazioni di cura

La soglia. Il valore del limite nella società della fragilità

Dal percorso per cittadini/e “So-stare nel limite” promosso dal Centro di Formazione Madonna dell’Uliveto nel 2018, l’intervento del prof. Ivo Lizzola docente di Pedagogia presso l’Università di Bergamo. 

So-stare nel limite - Hospicenews ed. 2017

Dal nostro quotidiano ‘osservatorio’ di presa in cura di persone che stanno affrontando l’esperienza-limite della vita, sentiamo importante avviare una riflessione sul senso del limite, quale elemento che struttura radicalmente l’essere umano, nonostante la tendenza della società ‘postmortale’ sia piuttosto quella di renderlo trascurabile, di negarlo o associarlo al negativo dell’esistenza.

Percorsi di vita, percorsi di cura. Bilancio sociale 2017

Guardando all’anno trascorso, nella dimensione propriamente ‘sociale’, l’impegno della Cooperativa Madonna dell’Uliveto oltre al prendersi cura, con competenza, delle persone malate e dei loro familiari, continua l’impegno nella formazione e nella promozione di una cultura della buona assistenza che metta al centro la persona e la vita intesa nella sua complessità e globalità. 

Coltivare lo spirito - Hospicenews ed. 2016

Nel desiderio di continuare ad approfondire un tema nell’ambito delle Cure Palliative, quest’anno rivolgiamo l’attenzione alla spiritualità, aspetto delicato e complesso, che pure fa parte dell’aver cura competente del malato e della sua famiglia da parte di un’équipe assistenziale. Andando alla sua radice etimologica, il termine deriva dal latino spiritus “soffio, respiro”, che rimanda a qualcosa di profondo e vitale al tempo stesso.

Percorsi di vita, percorsi di cura. Bilancio sociale 2016

Guardare all’anno trascorso, nell’ottica della dimensione propriamente ‘sociale’, ci sembra restituisca l’impegno della Cooperativa Madonna dell’Uliveto ad allargare il proprio ’raggio d’azione’ ben oltre il centro residenziale di Cure Palliative. (…)  il grande sforzo che stiamo compiendo è quello di ’portare all’esterno’ una formazione e una cultura della buona assistenza che metta al centro la persona e la vita intesa nella sua complessità e globalità.

Che bella che sei città quando.. - Hospicenews ed. 2015

Quest’anno ci siamo proposti di guardare verso “il fuori”, verso i soggetti, i luoghi, i servizi che incontriamo nel nostro lavoro di cura, di formazione e promozione culturale: i pazienti
e i familiari al domicilio, i Medici di Medicina Generale che operano sul territorio, gli studenti e le studentesse, i/le cittadini/e partecipanti ai gruppi di supporto al lutto.

Lo sguardo sapiente sulla vita

Don Angelo Casati sacerdote ambrosiano scrittore e poeta ci aiuta a riflettere sulla vita.
Uno sguardo può essere sapiente o stolto. Con che occhi guardo la vita? Con che occhi guardo me stesso?

Rimani aggiornato
Ho letto la privacy policy

© 2019 Casa Madonna dell’Uliveto O.N.L.U.S.